Rivista sull'esecuzione dei contratti pubblici. ISSN 2499-071X     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli  e  Avv. Claudio Bargellini

Ultimi articoli pubblicati
Corte d’Appello di Venezia, 25 luglio 2022

[A] Sulla fase processuale in cui può essere dichiarata l’inammissibilità dell’impugnazione ai sensi del co. 1 dell’art. 348 ter c.p.c. nel giudizio tra Appaltatore e Stazione Appaltante [B] Sull’interpretazione dell’art. 342 c.p.c. in tema di inammissibilità dell’appello: la mera riproposizione delle ragioni di primo grado.

Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, 22 giugno 2022

Sulle conseguenze della proposizione da parte della Stazione Appaltante dell’opposizione al decreto ingiuntivo ottenuto dall’appaltatore dinanzi ad un Giudice territorialmente incompetente: il caso in cui la translatio iudicii venga ugualmente disposta.

Tribunale di Salerno, 11 luglio 2022

[A] Sul termine di proposizione e sulla rilevabilità dell’eccezione di decadenza dell’Appaltatore dal diritto di formulare riserve in materia di Appalto pubblico. [B] Sull’estensione del concetto di danno da perdita di chance in materia di Appalto pubblico.

Tribunale di Roma, 22 luglio 2022

[A] Sulle ragioni idonee a legittimare l’ordine di sospensione dei lavori in materia di Appalto pubblico: in particolare, la necessità sopravvenuta di approvare una perizia di variante. [B] Sulla distinzione tra la facoltà dell’Appaltatore di chiedere lo scioglimento del contratto d’Appalto pubblico senza indennità in caso di legittima sospensione dei lavori ai sensi dell’art. 107, co. 2 del d.lgs. 50/2016 ed i rimedi esperibili in caso di illegittima sospensione dei lavori dovuta a fatto imputabile alla Stazione Appaltante. [C] Sugli elementi che il Giudice è tenuto a valutare ai fini della comparazione dei reciproci inadempimenti addotti dalle parti in materia di contratti a prestazioni corrispettive. [D] Sulla sorte delle riserve nei casi di invalidità e di estinzione di contratto d’Appalto pubblico.

Tribunale di Pisa, 22 agosto 2022

Sulle modalità e forme per la corretta iscrizione delle riserve: termini di decadenza, pretese ricomprese nell’obbligo di iscrizione, limite temporale ultimo per la formulazione delle riserve.

Corte d’Appello di Potenza, 22 agosto 2022

[A] Sull’onere di reiterazione delle richieste istruttorie al momento della precisazione delle conclusioni in un giudizio inerente la fase esecutiva di un appalto pubblico. [B] Sull’interpretazione dell’art. 342 c.c. in tema di specificità dei motivi d’appello.

Tribunale di Salerno, 10 agosto 2022

[A] Sull’invocabilità dinanzi al Giudice ordinario, da parte dell’Appaltatore, del generale rimedio della risoluzione per inadempimento di un contratto d’Appalto pubblico nel caso in cui l’Amministrazione abbia emanato un provvedimento di rescissione dal medesimo. [B] Sull’(in)applicabilità della disciplina delle riserve nel caso in cui si faccia questione dell’invalidità o dell’estinzione del contratto d’Appalto pubblico per inadempimento della Stazione Appaltante. [C] Sul concetto di specificità dei motivi d’appello.

Tribunale di Roma, 27 luglio 2022

[A] Sulla (non) risarcibilità dell’interesse positivo relativo all’utile che sarebbe stato ricavato dall’impresa nell’esercizio delle attività previste da un contratto di project financing nel caso in cui nei suoi confronti sia stata accertata una responsabilità precontrattuale da parte della Pubblica Amministrazione. [B] Sull’onere probatorio in materia di perdita di chance. [C] Sulla (non) risarcibilità del danno curriculare nell’ambito della responsabilità precontrattuale. 

Tribunale di Palermo, 2 agosto 2022

[A] Sull’obbligo di cooperazione posto in capo all’Amministrazione Committente nella fase esecutiva dell’Appalto di opere pubbliche. [B] Sull’onere probatorio posto in capo alla parte che intenda agire per il risarcimento dei danni da mancato guadagno e curriculare.

Corte d’Appello di L’Aquila, 12 agosto 2022

[A] Sulla natura della domanda di indebito arricchimento proposta in corso di causa nei confronti di un ente pubblico territoriale: mutatio libelli o emendatio libelli? [B] Sull’esperibilità dell’azione di indebito arricchimento nei confronti della P.A. per le prestazioni ed i servizi extracontrattuali resi anteriormente e posteriormente all’entrata in vigore della l. 144/1989.

Tribunale di Roma, 4 luglio 2022

Sulla distinzione tra il termine di scadenza della garanzia e quello di decadenza dall’escussione con riferimento alla cauzione provvisoria prestata da un’impresa ai fini della pratecipazione ad una gara di Appalto pubblico

Corte d’Appello di Torino, 15 settembre 2022

[A] Sull’interpretazione dell’art. 342 c.p.c. in tema di specificità dei motivi d’appello. [B] Sulla natura e sul rapporto che lega le società consorziate facenti parti di un consorzio di cooperative di produzione e lavoro regolamentato dalla speciale disciplina di cui alla L. 25 giugno 1909, n. 422 ("Costituzione di consorzi di cooperative per appalti di lavori pubblici") e sulle differenze con la disciplina dell’A.T.I. in materia di Appalto pubblico. [C] Sull’ammissibilità delle domande di accertamento e di condanna e sull’(in)ammissibilità di quelle esecutive proposte dal creditore nei confronti dal debitore successivamente al decreto di ammissione alla procedura di concordato preventivo. [D] Sui presupposti necessari ai fini della condanna ai sensi dell’art. 96, co. 3 c.p.c.

Corte d’Appello di L’Aquila, 19 luglio 2022

[A] Sull’(in)ammissibilità delle richieste istruttorie riproposte in appello mediante il mero rinvio ad un atto di primo grado in giudizio inerente l’esecuzione di appalti pubblici. [B] Sui casi in cui deve essere applicato il raddoppio del contributo unificato ai sensi del co. 1 quater dell’art. 13 del d.p.r. 115/2002.

Tribunale di Latina, 2 settembre 2022

[A] Sulla giurisdizione in materia di project financing: il caso della risoluzione autoritativa del contratto da parte della P.A. [B] Sulla natura non autoritativa della risoluzione del contratto d’Appalto pubblico prevista dall’art. 119 del d.p.r. 554 1999 (poi dall’art. 136 del d.lgs. 163/2006) e sul suo rapporto con la disciplina civilistica ordinaria. [C] Sulle caratteristiche e sull’operatività della clausola risolutiva espressa. [D] Sulla (il)legittimità della C.T.U. che miri a supplire al mancato adempimento dell’onere probatorio posto in capo alle parti. [E] Sull’adeguamento delle pattuzioni contrattuali in materia di project financing: l’obbligo delle parti di rinegoziare le condizioni contrattuali in caso di sopravvenienze che incidano sulla proporzionalità e/o adeguatezza delle prestazioni.

Tribunale di Frosinone, 29 agosto 2022

Sulla forma del contratto d’Appalto privato (a differenza di quello pubblico) e sulle modalità con cui provare in giudizio l’esistenza ed il contenuto del contratto.

Corte d’Appello di Roma, 4 agosto 2022

[A] Sui casi in cui sussiste l’onere in capo al difensore di comunicare alle altre parti processuali i mutamenti del proprio domicilio. [B] Sull’onere posto in capo alla parte interessata alla notifica di accertare quale sia l’effettivo domicilio professionale del difensore che svolga le sue funzioni nello stesso circondario del Tribunale adito. [C] Sull’inesistenza della notifica effettuata presso il precedente recapito del difensore della controparte che abbia trasferito altrove il suo studio.

Corte d’Appello di Potenza, 30 giugno 2022

[A] Sull’onere di reiterazione delle richieste istruttorie al momento della precisazione delle conclusioni. [B] Sul grado di specificità necessario ai fini dell’ammissibilità dell’appello. [C] Sull’(in)ammissibilità dell’appello che contenga un mero rinvio agli atti del giudizio di primo grado. [D] Sul valore probatorio delle fatture emesse dall’Appaltatore ed inviate all’Amministrazione committente in materia di Appalto pubblico. [E] Sulla forma necessaria ad substantiam nei contratti in cui sia parte una pubblica Amministrazione. [F] Sull’(in)idoneità delle deliberazioni degli organi di un Ente pubblico a costituire valido atto di conclusione di un contratto tra la P.A. ed un privato in assenza di un apposito documento contrattuale scritto dal quale desumersi la concreta instaurazione del rapporto giuridico. [G] Sulla rilevabilità della nullità di un contratto in grado di appello. [H] Sull’onere probatorio posto a carico della parte che censuri la sentenza di primo grado con riguardo alla liquidazione delle spese di giudizio.

Corte d’Appello di L’Aquila, 4 luglio 2022

Sull’onere, posto in capo all’Appaltatore che pretenda un maggior compenso o un rimborso rispetto al prezzo contrattualmente pattuito, di iscrivere tempestivamente apposita riserva, anche nell’ipotesi di sospensione dei lavori ritenuta illegittima

Corte d’Appello di Firenze, 16 agosto 2022

[A] Sulla legittimità della risoluzione del contratto d’Appalto pubblico disposta dall’Amministrazione a seguito della segnalazione prefettizia di possibili infiltrazioni mafiose nella società Appaltatrice. [B] Sui rimedi poste in capo all’Appaltatore in caso di ritardo nella consegna dei lavori da parte della Stazione Appaltante.

Tribunale di Benevento, 29 agosto 2022

Sulla garanzia definitiva che l’operatore economico deve prestare a garanzia della corretta esecuzione delle lavorazioni e sul momento estintivo della garanzia stessa a seguito della emissione del certificato di collaudo provvisorio (che diviene definitivo decorsi due anni).