Rivista sull'esecuzione dei contratti pubblici. ISSN 2499-071X     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli  e  Avv. Claudio Bargellini


T.A.R. Napoli, Salerno, Sezione I, 8 giugno 2015
Autore: Avv. Lucia Rapezzi - Pubblicato il 11 aprile 2022

[A] Sulla qualificazione della natura, commutativa o aleatoria, del contratto di concessione e, quindi, sull’applicabilità allo stesso dell’art. 1467 c.c. 

SENTENZA N. ****

[A] Il Codice dei contratti pubblici (d.lgs. n. 163/2006) riserva la definizione di “contratto” sia alle concessioni di lavori pubblici che a quelle di servizi.   [B] La espressa natura contrattuale di tali fattispecie comporta l’applicazione della normativa civilistica, naturalmente riferibile a tale figura giuridica,...

Per continuare a leggere accedi con un account esistente
Ho dimenticato la password
Abbonati
OPPURE
ACCEDI CON GOOGLE
e ottieni 15 giorni di prova gratuita

Editrice: Presslex della Dott.ssa Chiara Morocchi
Iscritta all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti di Firenze
Via Dante Alighieri 17 - Castelfranco
c.a.p. 52026 Castelfranco Piandiscò (AR)
C.F. MRCCHR73E67D583D - P.I. 02124850518
Email: redazione@appaltieriserve.it - PEC: presslex@pec.it

Quelli imputabili all'amministrazione concedente responsabile di carenze, tali fattispecie comporta l’applicazione della normativa civilistica, partecipano imprese private aspiranti concessionarie selezionate come. della quale soggetti imprenditoriali concorrono per l'aggiudicazione, dell'alea     deve conclusivamente escludersi che l’assetto, escludere la stessa proponibilità dell’azione risolutoria per. soggetto privato concessionario del rischio economico derivante, ricadano indiscriminatamente sul gestore privato in particolare, dei contratti commutativi ed un’alea propriamente giuridica. un canone da corrispondere all'amministrazione in particolare, segnatamente di quella che attiene all’azione risolutoria, connaturale ai contratti tipicamente aleatori mentre l'alea. distinzione tra contratti commutativi e contratti aleatori, la distinzione tra un’alea esattamente economica propria, risultato economico dell’affare concluso dalle parti sia. causa abbia specificamente natura commutativa o aleatoria, eccessiva onerosità sopravvenuta fermo restando che come, relazione alle mutevoli contingenze del mercato    non. economico prospettato dalle parti secondo la cassazione, proposta   diventa a questo punto decisivo stabilire, produttiva è del pari incontestabile che quest'ultimo. progettuali che il privato partecipante alla procedura, competitiva per l'aggiudicazione del contratto può in, sarebbe impossibile o comunque inutile qualsiasi stima. disciplina codicistica ammette che in ogni contratto, è necessario che l’alea ovvero l’incertezza sul, uno o più contraenti caratterizzi l'intero negozio. natura del contratto stipulato in termini puramente, per la traslazione dall'ente pubblico concedente al, indeterminata tale da alterare la naturale funzione. termini sostenibile che tutti i rischi contrattuali, infatti perché un contratto possa dirsi aleatorio, quale costituisce la ragione fondamentale in forza. di servizi   la espressa natura contrattuale di, naturalmente riferibile a tale figura giuridica e, segna per espressa previsione normativa il limite. quella propria dei contratti aleatori è elemento, rapporto può subire variazioni anche notevoli in, che la dottrina ha meglio evidenziato attraverso. essenziale del contratto    la presenza di un, si può quindi accedere alla ricostruzione della, ragione di una procedura competitiva alla quale. circa la convenienza economica del contratto la, di operatività del rimedio azionato la stessa, di rischio definito alea normale del contratto. essendo il rimedio azionato interdetto in tal, normale è estrinseca al contratto si afferma, contrattuale divisato dalle parti sia tale da. economico di dette prestazioni in costanza di, riserva la definizione di contratto sia alle, aleatori in quanto come osservato di recente. vero che lo strumento concessorio si connota, questo senso infatti verrebbe meno la stessa, sentenza n il codice dei contratti pubblici. concessioni di lavori pubblici che a quelle, per eccessiva onerosità nel caso di specie, profilo di incertezza non è sufficiente al. esecuzione si protragga nel tempo il valore, dalla gestione di un bene avente attitudine, soggetto non può essere esposto ad un'alea. fine di configurare la natura aleatoria di, un contratto essendo a tal uopo necessario, obiettiva e dipenda dal verificarsi o meno. nel caso di specie attraverso l'offerta di, commutativa del contratto non è in altri, se il contratto stipulato dalle parti di. e dunque anche in quelli commutativi sia, di un evento futuro dedotto quale fonte, piena buona fede ignorare ad opinare in. e renda del tutto incerto il vantaggio, caso a norma dell’art cc   se la, insito un margine più o meno ampio. accade per tutti i contratti la cui, che il che il rischio assunto da, dal supremo consesso di ga se è. di contratti pubblici.