Embed RSS
Articoli pubblicati

Articoli di Dicembre 2017

NumeroArticoloData
1Corte Costituzionale, dicembre 2017
Sulla applicabilità o meno della responsabilità solidale del committente riguardo alle retribuzioni e ai contributi dei dipendenti dell’appaltatore, prevista dall’art. 29 del d.lgs. n. 276 del 2003, anche ai rapporti di subfornitura disciplinati dalla legge n. 192 del 1998

2017-12-27
2Corte d’Appello di Milano, gennaio 2017
[A] Sulla possibilità del Consulente Tecnico nominato di acquisire i bilanci dell’appaltatore non ritualmente prodotti in giudizio. [B] Sui limiti all’attività del Consulente Tecnico e sulla necessità di assicurare il rispetto dell’onere probatorio di cui all’art. 2696 cod. civ.

2017-12-27
3Tribunale di Roma, gennaio 2017
[A] Sulle modalità di iscrizione e quantificazione delle riserve per i c.d. “fatti continuativi”. [B] Sulla spettanza di interessi e rivalutazione monetaria sul credito di valuta, costituito dalla liquidazione di un maggior corrispettivo a titolo di rimborso spese

2017-12-27
4Tribunale di Catanzaro, gennaio 2017
Sulla esistenza o meno di un diritto di recesso a favore della società mandante per sciogliersi dal vincolo instaurato con la società capogruppo di una ATI (associazione temporanea di imprese) affidataria di un appalto pubblico e sugli effetti del recesso nei confronti della stazione appaltante

2017-12-27
5Corte d’Appello di Torino, gennaio 2017
[A] Sulla possibilità o meno che l’iscrizione della riserva costituisca atto di costituzione in mora, anche ai fini del decorso degli interessi. [B] Sulla solidarietà o meno della responsabilità del Direttore dei Lavori e dell’appaltatore per il danno prodotto alla Stazione Appaltante. [C] Sulle varianti disposte dal Direttore dei Lavori in situazioni di urgenze sulla sussistenza o meno dell’obbligo dell’appaltatore di darvi immediata esecuzione. [D] Sui limiti alla proposizione dell’azione di indebito arricchimento di cui all’art. 2041 cod. civ.

2017-12-15
6Tribunale di Benevento, gennaio 2017
Sui limiti al diritto della Stazione Appaltante di incamerare la cauzione definitiva in caso di inadempimento dell’Appaltatore

2017-12-15
7Tribunale di Roma, gennaio 2017
Sul Giudice competente a decidere le controversie inerenti i debiti pecuniari delle pubbliche amministrazioni relativi ai corrispettivi dovuti in ragione di un contratto d’appalto

2017-12-15
8Corte d’Appello di Torino, gennaio 2017
[A] Sull’onere della prova posto a carico dell’Appaltatore (o del subappaltatore) che chieda il pagamento delle prestazioni eseguite al proprio committente (o all’appaltatore principale). [B] Sui limiti alla ammissibilità della Consulenza Tecnica d’Ufficio (CTU) richiesta dall’appaltatore a sostegno della propria domanda di pagamento dei corrispettivi. [C] Sui limiti alla possibilità del Giudice di liquidare in via equitativa, ex art. 1226 cod. civ., il danno lamentato dall’Appaltatore ai sensi dell’art. 1671 cod. civ.

2017-12-06
9Tribunale di Roma, gennaio 2017
[A] Sull’onere di iscrizione di tempestiva riserva posto a carico dell’Appaltatore relativamente a ogni elemento idoneo ad incidere sul compenso dovuto. [B] Sui limiti alla ammissibilità della domanda di indebito arricchimento formulata dall’Appaltatore nei confronti della Stazione Appaltante per i maggiori oneri sostenuti

2017-12-06
10Tribunale di Pordenone, gennaio 2017
Sulle diverse modalità di computo degli interessi da calcolarsi sulle somme liquidate all’appaltatore per ritardati pagamenti di acconti e saldi, ovvero per maggiori compensi o indennizzi

2017-12-06
11Tribunale di Catania, gennaio 2017
[A] Sulle modalità di iscrizione della riserva per danni subiti in conseguenza della sospensione dei lavori imputabile alla Stazione Appaltante. [B] Sui limiti alla risarcibilità del danno consistente nei maggiori oneri sostenendi per il riappalto dei lavori da parte della Stazione Appaltante a seguito della risoluzione del contratto in danno dell’appaltatore

2017-12-06
12Tribunale di Avellino, gennaio 2017
[A] Sulla necessità della forma scritta per l’efficacia dei contratti stipulati dalla Pubblica Amministrazione e sulla fondatezza o meno di pretese creditorie dell’Appaltatore fondate solo sulla determina dirigenziale. [B] Sul contenuto essenziale dell’atto scritto che deve costituire il fondamento del rapporto contrattuale tra Stazione Appaltante e Appaltatore. [C] Sulla possibilità o meno che la prassi dell’Amministrazione di instaurare rapporti non fondati su contratti scritti generi un legittimo affidamento per l’Appaltatore

2017-12-05