Embed RSS
Articoli pubblicati

Articoli di Luglio 2014

NumeroArticoloData
1Lodo Arbitrale, maggio 2013
[A] Sulla abrogazione del termine decadenziale per la proposizione dell'azione operata dall'art. 240 del d.lgs. n. 163 del 2006. [B] Sull'obbligo posto a carico dell'appaltatore di eseguire le varianti nei limiti del "quinto d'obbligo" ai sensi degli artt. 134 e 136 d.p.r. n. 554 del 1999 e sulla possibilità di iscrivere riserve. [C] Sulle responsabilità della Stazione Appaltante nel caso di contratto in cui il pagamento del compenso sia subordinato alla circostanza che essa ottenga il finanziamento dell'opera da parte di un soggetto terzo. [D] Sulla responsabilità della Stazione Appaltante per i danni derivanti da anomalo andamento dei lavori e sulla estrinsecazione del dovere di cooperazione nell'esecuzione del contratto. [E] Sui danni risarcibili in caso di anomalo andamento dei lavori dovuto a responsabilità della Stazione Appaltante. [F] Sul termine oltre il quale la sospensione legittima dei lavori diventa illegittima e causa di danni risarcibili per l'Appaltatore. [G] Sulla necessità o meno di iscrivere tempestiva riserva per il ristoro del pregiudizio derivante dai ritardati pagamenti da parte della Stazione Appaltante. [H] Sulla responsabilità della Stazione Appaltate in caso di ritardo nell'effettuazione del collaudo e sul danno risarcibile

2014-07-23
2Tribunale di Grosseto, agosto 2013
[A] Sulla necessità della forma scritta per la stipulazione di contratti d'appalto e per le successive varianti e sulla possibilità o meno di desumere la volontà di obbligarsi della PA per fatti concludenti. [B] Sull'esperibilità dell'azione di indebito arricchimento per tutte le prestazioni e i servizi ... resi alla P.A. anteriormente all'entrata in vigore del DL n. 66 del 1989. [C] Sulle condizioni affinché il Giudice possa rilevare l'esistenza di un implicito riconoscimento dell'utilitas per la Pubblica Amministrazione necessario per l'eventuale accoglimento della domanda di indebito arricchimento avanzata dall'Appaltatore. [D] Sull'onere di iscrizione di tempestiva riserva per l'appaltatore che, in relazione a situazioni sopravvenute, intenda far valere pretese di compensi aggiuntivi rispetto al prezzo contrattuale. [E] Sul momento a partire dal quale è dovuta la refusione degli interessi per il ritardato pagamento degli stati di avanzamento negli appalti di opere pubbliche

2014-07-23
3Cassazione Civile, Sez. I., giugno 2012
[A] Sulle differenze tra appalto "a corpo" e appalto "a misura" e sulle caratteristiche proprie del progetto appaltato affinché il rischio di maggiori oneri possa ricadere solo sull'appaltatore. [B] Sulla possibilità o meno che nell'appalto "a corpo" la Stazione Appaltante possa imporre varianti aggiuntive e sulla possibilità o meno che il corrispettivo per tali varianti venga valutato a misura. [C] Sulla possibilità o meno che la presenza del computo metrico possa mutare la natura dell'appalto "a corpo" in appalto "a misura". [D] Sulla possibilità o meno che la difformità tra il prezzo globale offerto e quello ottenuto moltiplicando i prezzi unitari dell'elenco possa costituire errore rettificabile ex art. 1430 nel caso di appalto a corpo. [E] Sulla possibilità o meno per l'appaltatore di sospendere i lavori nel caso di ritardo nell'approvazione di una perizia di variante da parte della Stazione Appaltante. [F] Sulla decorrenza e sulla tipologia degli interessi sulle somme liquidate all'Appaltatore a seguito del giudizio civile

2014-07-23
4Lodo Arbitrale, aprile 2013
[A] Sui criteri applicativi dell'art. 18 comma 1 della legge 6.11.2012 n. 190 nel quale è previsto il divieto di partecipazione dei magistrati e degli avvocati e procuratori dello Stato a collegi arbitrali. [B] Sulla disciplina della declinatoria della competenza arbitrale, secondo quanto disposto dall'art. 241 e dall'art. 253 del Codice dei contratti pubblici. [C] Sulla possibilità o meno per l'Appaltatore di richiedere l'accertamento del diritto ad essere tenuto indenne di quanto eventualmente sarà dichiarato tenuto a corrispondere a seguito di giudizi ancora pendenti per gli espropri occorsi per la realizzazione dell'opera oggetto della concessione

2014-07-23
5Lodo Arbitrale, aprile 2013
[A] Sulla possibilità o meno che la concessione di proroghe all'appaltatore costituisca riconoscimento di responsabilità per l'anomalo andamento dei lavori da parte del committente. [B] Sull'esistenza o meno di un obbligo per l'Appaltatore di eseguire le lavorazioni indicate nelle varianti, ove manchi la formale approvazione della Committente

2014-07-23
6Lodo Arbitrale, aprile 2013
[A] Sulla disciplina contenuta nell'art. 133 del Codice dei contratti pubblici in materia di aggiornamento prezzi dei materiali. [B] Sull'onere della prova posto a carico dell'Appaltatore e sulla possibilità o meno di sopperire eventuali carenze probatorie con la richiesta di CTU

2014-07-23
7T.A.R. Lazio Latina, Sezione I, marzo 2014
Sulla prescrizione del diritto a richiedere la revisione prezzi ai sensi dell’art. 115 del D.lgs 163 del 2006

2014-07-19
8Lodo Arbitrale, aprile 2013
[A] Sull'applicazione di interessi e rivalutazione monetaria sui crediti di valore liquidati dal Collegio. [B] Sui limiti alla risarcibilità dei maggiori oneri sopportati per gli eccezionali aumenti del costo di alcuni materiali e sulle modalità e i termini che l'Appaltatore deve rispettare per avanzare tale pretesa

2014-07-11
9Lodo Arbitrale, aprile 2013
[A] Sulla possibilità o meno di configurare nel corso del rapporto d'appalto una responsabilità pre-contrattuale della Stazione Appaltante. [B] Sulla quantificazione del danno da responsabilità pre-contrattuale riconoscibile all'Appaltatore

2014-07-11
10Lodo Arbitrale, aprile 2013
[A] Sulla possibilità per le parti del contratto d'appalto di derogare alla competenza arbitrale laddove sia prevista una clausola compromissoria. [B] Sui termini e sulle modalità per la declinatoria della competenza arbitrale. [C] Sul diritto dell'appaltatore al risarcimento del danno subito in ragione della ritardata esecuzione del collaudo. [D] Sul risarcimento dovuto all'Appaltatore in ragione della illegittima protrazione dei tempi contrattuali: spese generali. [E] Segue: sull'onere della prova posto per il riconoscimento dei maggiori costi del personale. [F] Segue: maggiori oneri per fideiussioni. [G] Segue: sugli interessi per ritardati pagamenti, sulla misura e sul calcolo

2014-07-11
11Tribunale di Prato, ottobre 2013
[A] Sulle modalità e sui tempi per l'iscrizione delle riserve da parte dell'Appaltatore e sui documenti idonei all'iscrizione stessa. [B] Sulle pretese dell'Appaltatore soggette all'onere di iscrizione di tempestiva riserva. [C] Sulla giurisdizione del giudice ordinario in merito alla domanda di accertamento della illegittimità della risoluzione del contratto d'appalto disposta dalla Stazione Appaltante

2014-07-11
12Cassazione Civile, Sez. I., giugno 2012
[A] Sulla legittimità o meno della risoluzione disposta dalla Stazione Appaltante in ragione della accertata inosservazna del termine fissato per la conclusione dei lavori. [B] Sulla possibilità o meno che il ritardo nella consegna dei lavori per fatto imputabile all'Amministrazione comporti l'automatico differimento del termine per l'ultimazione dell'opera. [C] Sugli interessi applicabili alle somme liquidate a titolo di corrispettivo dell'appalto

2014-07-11
13Cassazione Civile, Sez. I., maggio 2012
[A] Sulle caratteristiche proprie del progetto esecutivo e sulla responsabilità della Amministrazione Committente per la sua completezza. [B] Sulla possibilità o meno per la Stazione Appaltante di esigere dall'appaltatore la redazione di un nuovo progetto esecutivo laddove quello predisposto dalla PA non sia idoneo e sulla liceità di un atto di sottomissione che preveda tale obbligo in ragione del dovere di cooperazione ex art. 1175 c.c.

2014-07-11