Embed RSS
Articoli pubblicati

Articoli di Maggio 2014

NumeroArticoloData
1Lodo Arbitrale, marzo 2013
[A] Sulla soggezione o meno al regime decadenziale delle riserve della richiesta di risarcimento delle spese e dei costi per la sicurezza del cantiere. [B] Sull'onere di iscrizione di tempestiva riserva e di successiva quantificazione della stessa per pregiudizi derivanti da c.d. fatti continuativi. [C] Sulla risarcibilità o meno dei maggiori costi per personale e materie prime derivanti dall'anomalo andamento dei lavori e sulla riconducibilità o meno di tale pretesa alle ipotesi del c.d. adeguamento prezzi o della revisione prezzi di cui all'art. 1664

2014-05-15
2Lodo Arbitrale, febbraio 2013
[A] Sulle conseguenze prodotte sulla clausola compromissoria dalla risoluzione del contratto. [B] Sulla competenza del Collegio a decidere anche in materia di inadempimento o di risoluzione del contratto o a decidere su controversia che, seppure relativa a fatti successivi alla risoluzione contrattuale, è originata dal contratto di appalto contenente la clausola compromissoria. [C] Sugli effetti della risoluzione del contratto per mutuo dissenso sulle obbligazioni pendenti tra le parti e sulle domande giudiziali proposte

2014-05-15
3Lodo Arbitrale, febbraio 2013
[A] Sull'incremento della durata contrattuale cui ha diritto l'Appaltatore nel caso di sospensione totale e di sospensione parziale dei lavori secondo la disciplina di cui al d.m. n. 145 del 2000. [B] Sugli effetti prodotti dall'ammissione dell'Appaltatore alla procedura di concordato preventivo sui pagamenti verso gli enti previdenziali e sui conseguenti pagamenti della Stazione Appaltante

2014-05-15
4Tribunale di Livorno, agosto 2012
[A] Sulle conseguenze prodotte dal fallimento della società mandante sul rapporto interno all'ATI e sulla possibilità di trasformare la domanda riconvenzionale avanzata dalla Stazione Appaltante nei confronti del fallimento in eccezione riconvenzionale finalizzata a paralizzare la domanda principale. [B] Sul diritto dell'Appaltatore al corrispettivo per i lavori extra contratto eseguiti su richiesta verbale del direttore lavori e sulla valutazione in merito alla indispensabilità delle opere. [C] Sulla ammissibilità della domanda di indebito arricchimento ai sensi dell'art. 2041 cod. civ. e sul danno risarcibile in ragione di tale domanda

2014-05-15
5Tribunale di Prato, aprile 2012
[A] Sulle valutazioni in merito al comportamento delle parti nel caso di reciproca domanda di risoluzione del contratto per inadempimento, con particolare riferimento alla valutazione della gravità dell'inadempimento. [B] Sul dovere di correttezza e buona fede nell'esecuzione del contratto d'appalto. [C] Sui danni risarcibili nel caso di illegittima risoluzione del contratto da parte della Stazione Appaltante

2014-05-15
6Tribunale di Pisa, marzo 2012
[A] Sulla risarcibilità o meno del danno all'immagine commerciale dell'Impresa nel caso di mancata aggiudicazione dell'appalto per responsabilità del brocker assicurativo per avere fornito una garanzia non conforme al bando. [B] Segue: sulla risarcibilità o meno della perdita della chance. [C] Segue: sulla risarcibilità del danno da mancato incremento della capacità tecnica, e conseguente riduzione della possibilità di partecipare ad altre procedure ad evidenza pubblica (c.d. danno "curriculare")

2014-05-15
7Cassazione Civile, Sez. Un., ord. maggio 2012
[A]Sulla ammissibilità del regolamento preventivo di giurisdizione nell'ipotesi in cui il Giudice adito si sia già dichiarato titolare della giurisdizione nell'ambito di un procedimento cautelare ante causam. [B] Sulla giurisdizione del giudice ordinario in merito a questioni sorte sulle modalità di esecuzione di un contratto di costruzione e gestione, anche in merito al collaudo dell'opera

2014-05-15
8Tribunale di Livorno, febbraio 2013
[A] Sull'onere di iscrizione di tempestiva riserva e sui documenti sui quali è possibile iscrivere le riserve. [B] Sugli atti idonei alla iscrizione della riserva nel caso di sospensione illegittima dei lavori. [C] Sull'onere della prova per dimostrare l'illegittimità della sospensione dei lavori e sulla facoltà di risoluzione del contratto in caso di eccessiva protrazione della sospensione legittima

2014-05-07
9Lodo Arbitrale, luglio 2013
[A] Sui limiti alla possibilità di apportare modifiche ai contratti di appalto in corso di esecuzione. [B] Sulla giurisprudenza comunitaria formatasi riguardo alla possibilità di apportare modifiche ai contratti di appalto in corso di esecuzione. [C] Sulla giurisprudenza del Consiglio di Stato in merito alla possibilità di apportare modifiche ai contratti di appalto in corso di esecuzione. [D] Sui limiti alla possibilità di apportare varianti in corso di esecuzione ai servizi e alle forniture secondo la normativa attualmente vigente. [E] Sulla natura sostanziale delle modifiche o delle varianti al contratto in corso d'opera che imporrebbero l'indizione di una nuova gara. [F] Sulla nullità del contratto d'appalto modificato in corso di esecuzione e sulle conseguenze in merito alla spettanza del corrispettivo dell'impresa. [G] Sulla applicabilità o meno delle disposizioni di cui agli artt. 121 e ss. c.p.a. al giudizio arbitrale e sulla conseguente possibilità degli arbitri (e del giudice ordinario) di dichiarare l'inefficacia del contratto in caso di aggiudicazione senza gara. [H] Sulla possibilità o meno di configurare la sussistenza di un legittimo affidamento del contraente a fronte di un contratto stipulato in violazione delle norme di evidenza pubblica

2014-05-07
10Cassazione Civile, sez. I, maggio 2012
[A]Sull'istituto del prezzo chiuso, sulle fonti normative e sulla valutazione dell'istituto da parte della giurisprudenza. [B] Sulla interpretazione della disciplina del prezzo chiuso, sulle modalità di calcolo della previsione convenzionale di indicizzazione del prezzo dell'appalto e sulla applicabilità o meno del metodo di calcolo a scalare. [C] Sul valore normativo vincolante del capitolato generale d'appalto per le opere pubbliche, approvato con D.P.R. n. 1063 del 1962, soltanto per gli appalti stipulati dallo Stato ovvero anche per quelli stipulati dagli altri enti pubblici. [D] Sulla necessità o meno di tenere conto dei periodi di sospensione totale dei lavori per fatti non imputabili all'appaltatore ai fini della determinazione del prezzo chiuso e, in particolare, della maggiorazione del 5 per cento del prezzo del lavoro al netto del ribasso di asta per ogni anno intero previsto per l'ultimazione dei lavori, a norma della L. 28 febbraio 1986, n. 41, art. 41, comma 4, applicabile ratione temporis

2014-05-06
11Cassazione Civile, sez. I, maggio 2012
Sulla risarcibilità o meno delle maggiori spese generali sostenute dall'appaltatore nel caso di risoluzione del contratto per inadempimento della Stazione Appaltante e sull'onere della prova posto a carico dell'Impresa

2014-05-06
12Cassazione Civile, sez. I, maggio 2012
[A] Sul temine entro il quale può essere iscritta la riserva inerente ulteriori compensi o rimborsi conseguenti alla sospensione dei lavori. [B] Sulle ipotesi in cui l'appaltatore può iscrivere riserva con apposito atto scritto trasmesso alla Stazione Appaltante nell'ipotesi di sospensione illegittima dei lavori

2014-05-06